Loading...

SULLE TRACCE DEL SURREALISMO ITALIANO
(flâneurs, visionari, sognatori)

22,00

Add to Wishlist
Add to Wishlist
COD: 88-6058-071-9 Categoria:

Descrizione

 Contrariamente all’opinione più diffusa, che vuole la letteratura italiana novecentesca povera di esiti inclini al surreale, l’autrice del volume si mette sulle tracce di quegli scrittori “inafferrabili” e perciò “scomodi”, che hanno scelto la strada tortuosa del visionario e del surreale per dare voce all’uomo contemporaneo, ai suoi umori, alle sue chimere. Ne scaturisce il quadro di una sorprendente Italia letteraria ancora sconosciuta ai più: «magica senza magia, surreale senza surrealismo», per usare le parole di Gianfranco Contini, in cui scrittori come Buzzati, Savinio, Viani, Ortese, Landolfi, Delfini, Masino, Gallian, Malerba, de Chirico, de Libero e Zavattini situano la propria scrittura sulla “soglia”, laddove cioè è possibile guardare contemporaneamente dentro e fuori e dove il classico rigido segno topologico che separa razionalità e immaginazione, sogno e veglia, giorno e notte, conscio e inconscio… non ha ragione di esistere. È in questa prospettiva che li inquadra e ce li propone Silvana Cirillo nei saggi che compongono il volume e in cui, dopo averle capillarmente smontate, analizza quelle che considera tra le più convincenti e pregiudicate prove non solo degli autori in questione, ma del genere fantastico/surreale novecentesco tout court.

Dettagli

ISBN

88-6058-071-9

Anno

2015/2016

Autore e/o curatore

Silvana Cirillo

Caratteristiche editoriali

cm 14x21, pp. 270, ill., brossura

Quick Navigation
×
×

Cart