Neri Binazzi

CODICI DI SOPRAVVIVENZA
.
Dialetto e italiano nel mondo dei semicolti.

 
     
   

Protagonista di questo libro è la lingua di due singolari e distinti personaggi, entrambi tormentati da vicissitudini che rendono problematico il loro rapporto con la realtà: Mario Cioni, sottoproletario incapace di trovare il proprio posto nel mondo (portato alla ribalta da Roberto Benigni), e Elio Bartolozzi, contadino deportato (e scampato) a Mauthausen-Gusen e alle prese con una memoria dolorosa, con cui è difficile convivere. Nessuno dei due può contare su particolari competenze linguistiche e culturali, ma entrambi hanno un disperato bisogno della lingua: Mario per dare sfogo alla propria inquietudine, Elio per cercare di elaborarla. Questo lavoro analizza dal punto di vista linguistico il monologo Cioni Mario di Gaspare fu Giulia (1975), con la sua espansione sul grande schermo proposta in Berlinguer ti voglio bene (1977) di Benigni, e le pagine del quaderno a cui Elio Bartolozzi, poco dopo il ritorno, ha affidato la memoria della sua vita prigioniera.

caratteristiche editoriali:
novembre 2019,
formato cm 15x21; pp. 270,
ISBN 88-6058-121-1; € 22,00
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |