Guido Lucchini

TRA LINGUISTICA E STILISTICA
Percorsi d’autore: Auerbach, Spitzer, Terracini

 
     
   

Il volume si apre con due saggi di argomento ottocentesco: il primo su Hyppolite Taine, critico e storico francese, il secondo sull’immagine del Medioevo negli negli studi della scuola storica. La parte più cospicua del libro ruota intorno alla Stilkritik di Leo Spitzer e alla sua ricezione in Italia. In questo la figura di Benvenuto Terracini (costretto all’esilio a seguito delle persecuzioni razziali) fu fondamentale formando poi anche una “scuola” di straordinari studiosi come Cesare Segre, Maria Corti, Gian Luigi Beccaria). Completano il libro due saggi sulla riflessione linguistica di Leo Spitzer, esaminata soprattutto attraverso il carteggio con Hugo Schurchardt. L’ultimo, infine, esamina il pensiero critico di Erich Auerbach.

caratteristiche editoriali:
pubblicazione: novembre 2019;
formato cm 15 x 21; pp. 356; ISBN 88-6058-122-8; € 27,00
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |