Claudia Bonsi

La lingua è università di parole.
La Proposta di Vincenzo Monti.

 
     
   
La Proposta di alcune correzioni ed aggiunte al Vocabolario della Crusca di Vincenzo Monti (1817-1826) è il prodotto più visibile di una riflessione plurivoca sulla lingua italiana portata avanti dal poeta cesareo e dal suo entourage in quegli anni, in una Milano capitale del Regno Lombardo-Veneto. Il volume ricostruisce, ricorrendo a documenti di prima mano, il milieu culturale e letterario da cui l’opera scaturisce e restituisce il quadro della politica linguistica cui è improntata, tra antipurismo, classicismo di marca cinquecentesca e apertura alla contemporaneità. Il racconto storico-letterario è affiancato dalla narrazione del viaggio testuale della Proposta dai manoscritti di lavoro alla stampa, facendo emergere a tutto tondo la figura di Vincenzo Monti lessicografo e teorico della lingua italiana. L’autrice porta così in piena luce la genesi e gli intenti di un’operazione editoriale, letteraria e politica dall’impatto fortissimo sul pensiero linguistico ottocentesco, e con la quale si confrontano, su tutti, Leopardi e Manzoni.

caratteristiche editoriali:
marzo 2018, formato cm 14x21; 264 pp.;

ISBN 88-6058-110-5; € 24,00

1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |